deenesfrit
HomeNotizieIncontri fortuiti in Sud Sudan

Incontri fortuiti in Sud Sudan

Gabe with CHTI Graduate Beatrice April (1)

 

 

 

 

 

 

 

Come probabilmente saprete, anche il Sud Sudan sta vivendo il suo lockdown, con regolamenti e coprifuoco imposto ai cittadini per ridurre i rischi di contagio, come sta accadendo in tutto il mondo.
Alcuni giorni fa abbiamo ricevuto una lettera da Gabe Hurrish, un missionario laico di Maryknoll, Project Officer di Solidarity, che è attualmente bloccato nel villaggio di pace di Kuron, nell’estremo oriente del paese. Nel Paese, è rimasto sorpreso di incontrare Alia Beatrice Peter, una diplomata CHTI che lavora lì.
Quindi, dopo aver parlato con lei, ha concordato con lei questa LETTERA.

Consideriamo il racconto di Beatrice un grande incoraggiamento a continuare il nostro lavoro, supportati dalle congregazioni, dai donatori, partner, membri del personale.
Tutti insieme possiamo raggiungere i nostri obiettivi!